Anniversario di World of Warships

World of Warships compie gli anni e per celebrare il suo 3º anniversario noi di ninjatronico.it abbiamo intervistato un Community Contributor.

Per chi ancora non lo conoscesse World of Warships (abbreviato in WoWs) è un videogioco online interamente multiplayer, gratuito ma con contenuti premium a pagamento e incentrato sulla guerra tra unità di flotte militari navali al quale avevamo già dedicato un articolo mesi or sono.

Di seguito la nostra intervista a Matteo Botturi alias Blizzard____Community Contributor  ufficiale di WoWs della comunità italiana:

DOMANDA: Da quanto tempo giochi a World of Warships?
RISPOSTA: Gioco dal marzo 2015.

DOMANDA: Come sei diventato Community Contributor e quale è il tuo ruolo?
RISPOSTA: La mia nomina a Contributor è piuttosto originale. Non avevo infatti mandato alcuna candidatura, ma un giorno ho ricevuto una mail da WG (n.d.r. Wargaming) che domandava espressamente la mia disponibilità per il ruolo e dopo un colloquio su Skype ho accettato. Il mio ruolo consiste principalmente nel pubblicizzare i nuovi contenuti, organizzare giveaway per la community e offrire feedback di supporto all’azienda riguardo le prestazioni delle nuove navi.

DOMANDA:Cosa ti è piaciuto del gioco in questi 3 anni di World of Warships?
RISPOSTA: Ho sempre avuto una grande passione per il mare e questo è uno de pochissimi giochi online pvp (n.d.r. Player versus Player) che tratta l’argomento. Di WoWs apprezzo da sempre gli scontri tra clan, i tornei e gli eventi organizzati.

Wows anniversario

DOMANDA: Cosa NON ti è piaciuto del gioco in questi 3 anni di World of Warships?
RISPOSTA: Beh, diverse cose, ad esempio l’eccessiva presenza di navi premium, un matchmaking +2 -2 piuttosto di un +1 -1 come differenza di tier. Alcune meccaniche sbilanciate e infine la mancanza di una mappa globale tra clan da sempre presente su World of Tank (n.d.r. altro gioco prodotto e sviluppato da Wargaming) e che invidio parecchio ai giocatori dei carri. E aggiungo anche le ranked, che odio. (n.d.r. direi che la pensiamo allo stesso modo su tutto 😉 ).

DOMANDA: Perché iniziare a giocare a World of Warships? convinci un potenziale nuovo giocatore.
RISPOSTA: Per prima cosa è un gioco immediato e veloce, le code infatti per accedere agli scontri sono brevi. Un altro punto di forza è rappresentato dagli aggiornamenti che sono costanti e aiutano il gioco a restare “giovane”. Il gameplay offre diverse varianti e stili differenti, andando a soddisfare players di tutti i gusti. Infine dove lo trovate un gioco pvp basato sulle navi e fatto così bene? E presto arriveranno anche i sommergibili. (n.d.r. woooaau)

DOMANDA:Vuoi consigliare 3 navi da usare e 3 navi da NON usare assolutamente?
RISPOSTA: se il conteggio non considera le navi premium, le 3 navi consigliate sono: Hindenburg, incrociatore pesante tedesco, dispone di un eccellente armatura, spara molto lontano e le sue batterie principali contano 12 cannoni molto potenti. Republique, corazzata francese tier 10, nonostante possa sembrare inferiore alle altre perché dispone di soli 2 torri, i suoi 8 cannoni sono molto precisi e ricaricano in soli 24 secondi. Inoltre è molto veloce e le sue secondarie a tiro rapido la rendono temibile anche durante lo scontro ravvicinato. Infine non posso non nominare la Yamato, leggenda del sol levante dotata dei più potenti e grandi cannoni di questo gioco, la nave giapponese è anche pesantemente corazzata e può incassare diversi siluri restando comunque a galla. Una vera icona di questo gioco.
Le 3 navi che invece non vorrei mai giocare sono la Gneisenau tier 7, corazzata tedesca con soli 6 cannoni primari molto scarsi in precisione. Il Nurnberg t6, incrociatore tedesco spesso definito “la bara galleggiante” perché praticamente sprovvisto di armatura e quindi facilmente danneggiabile. E infine l’Izumo, la corazzata tier 9 giapponese è universalmente riconosciuta come la peggior corazzata t9 del gioco nonostante nel tempo abbia subito diverse modifiche e aggiornamenti per aumentarne la competitività.

DOMANDA: Cambieresti qualcosa nel gioco? se si cosa?
RISPOSTA:Mi piacerebbe una maggior cura del matchmaking (n.d.r. non sai quanto siamo d’accordo. Per i neofiti, il matchmaking è la dinamica con la quale vengono create le due fazioni avverse che si affronteranno in partita), oltre infatti al tier e alla classe navale questo dovrebbe anche considerare i consumabili della nave in coda perché sappiamo tutti che radar e sonar hanno spesso un peso diverso in battaglia. Non mi dispiacerebbe l’inserimento di battaglie storiche con mappe speciali per ricostruire gli epici scontri della seconda guerra mondiale. Infine sarebbe apprezzata una maggiore personalizzazione della nave e maggiori contenuti per i clan perché i soli tornei e clan battles sono abbastanza insufficienti per accontentare tutti.

DOMANDA: Oltre all’arrivo dei sottomarini, ci puoi dare qualche notizia in anteprima su nuovi e imminenti sviluppi e rilasci?
RISPOSTA: Per i sottomarini al momento WG ha deciso di limitarsi al solo evento di Halloween ma se i feedback risulteranno positivi e il team di sviluppo risolverà alcune problematiche di bilanciamento il loro lancio effettivo nel 2019 è piuttosto ipotizzabile. Per quanto riguarda i prossimi sviluppi, al momento è stato ufficializzato il rilascio dei nuovi destroyers britannici nella patch 0.7.9; mentre il futuro resta incerto. Sembra che all’orizzonte possano esserci le nuove corazzate russe oppure le portaerei inglesi. In molti si aspettavano il lancio di almeno un ramo italiano entro il 2019 ma non abbiamo notizie in merito. Sicuramente il mese prossimo avrete nuove indiscrezioni.

DOMANDA: Insomma, noi italiani sembra che siamo un po ”sfavoriti” dalla WG, c’è un perché? forse i giocatori italiani non sono numerosi?
RISPOSTA: La community italiana è molto più grande di quel che si pensa, solo che si tratta in effetti di una community abbastanza particolare; i clan infatti non sono sviluppati dal punto di vista competitivo e molto spesso la carenza di conoscenza nella lingua inglese non permette ai tanti giocatori italiani di far sentire il proprio malcontento alla Wargaming. Inoltre è risaputo che il nostro paese non permette una totale apertura agli archivi storici come accade in altre nazioni e questo rallenta sensibilmente la raccolta dei dati riguardo le navi della Regia Marina. Solitamente la WG dopo il lancio della prima nave premium appartenente a una nuova nazione impiega 1 anno e mezzo per rilasciarne l’effettivo primo ramo dell’albero tecnologico; la prima nave italiana rilasciata è stata il Duca d’Aosta nel maggio del 2017, quindi esiste la speranza di vedere qualcosa entro fine anno oppure ad inizio 2019. Personalmente resto fiducioso e sono sicuro che Wargaming non deluderà le mie aspettative.

DOMANDA: Quale è il tuo parere sulle mods in circolazione, come ad esempio Aslain e come sono viste queste mods dalla community?
RISPOSTA: In principio adoperavo spesso il pacchetto Aslain ma da quasi un anno preferisco giocare senza mods perché trovo il gioco molto più fluido e soprattutto evito che possano corrompersi dei file interni al client di gioco. Personalmente non considero negativamente chi adopera Aslain o altre mods che Wargaming considera legali. Ho saputo in passato che diversi youtubers italiani hanno etichettato queste mods in malo modo, influenzando anche il parere di qualche giocatore italiano. Ultimamente non ho letto di alcuna lamentela, penso quindi che i malumori riguardo alle mods sono difatti cessati e questo è positivo perché certe critiche negative erano a mio modo di vedere fuori luogo e piuttosto banali, oltre che prive di fondamento.

Ringraziando Blizzard____ per la sua disponibilità, questo è il suo canale youtube dove potete trovare numerosi video tra cui una splendida raccolta di un ‘‘anno con Twitch” che vi allego sotto e questo il canale Twitch (BlizzardIT) per non perdere le sue live e non solo.

Se vi volete avvicinare alla comunità italiana qui trovate il forum ufficiale nel quale troverete supporto, tutte le informazioni per approcciarsi al meglio a WoWs e perchè no anche altri giocatori con cui giocare.  Per chi volesse diventare Community Contributor cliccate su Programma Community Contributor per saperne di più.

Se ancora non siete giocatori di World of Warships e vi volete avvicinare a questo gioco, potete scaricare il gioco da questo link con il vantaggio di poter partecipare al programma ”Invita un amico” e ottenere cosi numerosi bonus e ben 2 navi premium (i bonus sono reciproci 😉 ).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here