L’AmbiVision PRO non funge solamente da ”cattura schermo” per la riproduzione dei colori ma fornisce ulteriori due funzionalità che rendono il dispositivo polivalente e divertente all’uso. Ci riferiamo alla modalità Music e alla modalità Mood.

In Music mode le strisce a led rispondono a diversi livelli di frequenza musicale creando diversi effetti di colore. Il dispositivo in sostanza è in grado di ”catturare” qualsiasi suono e di tramutare le frequenze ricevute in diversi giochi di luce stile ‘‘La febbre del Sabato sera’‘. Cinque sono gli effetti possibili: Level bins, Frequency bins, Mixed bins, Lamp e Strobe mode.

Vi lascio al video qui sotto per vedere nella pratica gli effetti possibili in Music mode:

Questa modalità ci piace molto, molto bella in caso di piccole feste può più semplicemente essere usata anche come animazione con musica di sottofondo per cene con amici.  Se avete visto il video avrete notato una piccola curiosità, il dispositivo reagisce non solo alla musica ma anche alla voce e aggiungiamo a qualsiasi ”rumore” sia abbastanza vicino al dispositivo stesso.

La modalità Mood offre invece la possibilità di usare le strisce a led come un punto luce ”statico” oppure ”dinamico” con effetti di colore. Nel primo caso è come trasformare le strisce a led in una lampada con la possibilità di scegliere il proprio colore preferito (sotto-modalità Manual) . Nel secondo caso invece si possono scegliere fino a quattro effetti di riproduzione del colore: Disco, Rainbow, Nature e Relax. Vi lascio al video qui sotto per verificare sul campo le differenze:

Cosi come la modalità Music anche la modalità Mood arricchisce le possibilità d’uso del dispositivo che sarà sicuramente apprezzata da chi ama le lampade RGB. Peccato che gli effetti dinamici siano limitati.

Clicca qua per leggere la parte 5.
Clicca qua per leggere la 7ª e ultima parte, le conclusioni.

 

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here