Pensate ad un frenetico sparatutto tipo Quake 3 Arena, miscelatelo con un gioco di ruolo di massa, aggiungete le navi militari coinvolte nelle guerre mondiali ed ecco che otterrete quello che io definisco lfps dei mari...World of Warships (WOWS).

Sviluppato dalla Wargaming.net (casa madre in Bielorussia), rilasciato nel settembre 2015 e disponibile su Windows e Macintosh (una versione per Android è anche da poco disponibile), WOWS è un videogioco online interamente multiplayer, gratuito ma con contenuti premium a pagamento e incentrato sulla guerra tra unità di flotte militari navali .
Ve lo voglio scrivere subito, non è un ”pay for win’‘, il gioco è giocabile senza spendere nemmeno un cent e i contenuti a pagamento non danno un netto vantaggio sul campo di battaglia, ops sul ”mare di battaglia” (con forse qualche eccezione) ma offrono delle indubbie ”facilità” per progredire nel gioco  che vi elencherò di seguito nell’articolo.

WoWs caricamento gioco

Attraverso l’utilizzo di pochi tasti della tastiera e del mouse (sono veramente pochi tasti il che lo rendere facilmente giocabile), siete al comando di una nave militare realmente esistita (alcune sono state solo dei prototipi e non hanno mai preso un po di salsedine dall’Atlantico o del Pacifico) con lo scopo di affondare la flotta nemica e/o di conquistare le basi (per gli amanti degli fps pensate alla classica modalità ”dominio”). Se amate la simulazione WOWS non è un simulatore puro ma le caratteristiche di ogni nave rispecchiano quasi in toto le reali specifiche cosi come i cenni storici che accompagnano la descrizione di ogni ”vascello”.

Quello che rende Wows avvincente è la presenza di numerose navi tra cui scegliere e sbloccare, ad oggi (n.d.r nel momento in cui è stato abbozzato l’articolo) sono circa 266 (ma il gioco è in continua evoluzione con l’aggiunta di nuove navi) le quali permettono un impostazione, un approccio e un gameplay ogni volta differente e univoco. Le navi infatti, quasi tutte sbloccabili gratuitamente e alcune premium acquistabili con moneta reale, sono suddivise per nazionalità, per classi e per livelli:

Le Nazionalità sono: Stati Uniti, Giappone, Unione Sovietica, Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Pan-Asia, Commonwealth. Ogni nazione ha un albero tecnologico dal quale è possibile sbloccare le navi, arrivare ad una certa classe e avanzare di livello.

Le Classi sono 4 e fanno riferimento alla tipologia di nave: cacciatorpediniere, incrociatore, corazzata e portaerei. Ogni classe è a sua volta suddivisa in livelli che vanno da 1 a 10 dove nel 10 si collocano i fiori all’occhiello di ciascuna flotta.

266 navi (circa) cosi suddivise equivale a quasi 266 modi di interpretare il gioco in maniera sempre diversa. Ogni nave infatti ha delle caratteristiche in termini di resistenza dello scafo, velocità dei motori, reattività, manovrabilità nelle virate, velocità di rotazione delle torrette, tempo di ricarica e potenza di fuoco univoche alle quali si devono poi aggiungere le capacità di ogni singolo capitano (più sotto maggiori info a riguardo) che estende ancora maggiormente la personalità e lo stile con il quale si salpa verso acqua profonde e pericolose.

WoWs albero tecnologico con tipologie di navi e loro livelli.

Ritornando alle classi delle navi:
I cacciatorpediniere sono navi di piccole dimensioni, molto manovrabili e veloci e che hanno il loro punto di forza nell’essere più difficilmente avvistate (spottabili) e nella loro capacita di lanciare siluri in grado di affondare navi di qualsiasi altra categoria. Per le loro caratteristiche sono navi da prima linea che hanno il compito di individuare le navi nemiche, catturare e/o proteggere le basi, proteggere le navi della propria flotta dai siluri nemici e avvistare le navi nemiche. Il Fletcher è un esempio di cacciatorpediniere della flotta americana.

Gli incrociatori sono navi che si collocano come una via di mezzo tra il cacciatorpediniere appena descritto e le corazzate descritte più avanti. Sono navi di medie dimensioni con una manovrabilità che può essere più o meno elevata a secondo se l’incrociatore è di tipo pesante o leggero, possono essere dotati di siluri, di cortina fumogena per non essere avvistati, di radar per individuare le navi nemiche che si nascondono nel fumo, hanno una buona velocità e un buon rapporto danno/caricamento dei cannoni. Il loro punto di forza sta nella versatilità. Un incrociatore leggero ha il compito principale di supportare il proprio cacciatorpediniere contro il cacciatorpediniere nemico, mette a disposizione la contraerea a servizio della propria flotta, sono navi dunque da seconda linea fatali per i cacciatorpediniere che osano avvicinarsi troppo ma che patiscono gli incontri ravvicinati contro le corazzate nemiche. L’Emanuele Filiberto Duca d’Aosta è un tipico esempio di incrociatore leggero nostrano . L’incrociatore pesante si caratterizza invece per una maggiore robustezza, resistenza e potenza di fuoco a discapito della manovrabilità. Un incrociatore pesante ben giocato può dare del filo da torcere ad una più robusta e potente corazzata. L’Admiral Hipper è un esempio di incrociatore pesante realmente esistito della flotta tedesca.

Le corazzate sono navi di grosse dimensioni, molto lente in manovrabilità e agilità, poco veloci , facilmente individuabili ma che hanno il loro punto di forza nella robustezza e nella potenza dei loro cannoni in grado di affondare con pochi colpi cacciatorpediniere e incrociatori. Sono navi da ultima linea che devono supportare le cacciatorpediniere e gli incrociatori dagli incrociatori e delle corazzate nemiche. Possono essere dotate di un’ottima contraerea e hanno la capacità di riparare parte dei danni subiti. Il loro scopo è affondare tutto quello che è a portata di cannone e data la loro robustezza prendere danni al posto degli incrociatori e delle cacciatorpediniere alleate. La Giulio Cesare è un esempio di corazzata della Regia Marina Italiana.

Le portaerei rappresentano una classe a se stante in World of Warship che si caratterizzano per una modalità di gioco completamente diversa rispetto a tutte le altre categorie. Si passa infatti da una visuale in soggettiva/terza persona ad una visuale dall’alto tipica dei giochi MMORPG. Sarete al comando ti alcune flotte di aerei suddivisi in caccia, bombardieri e siluranti con lo scopo di abbattere gli aerei nemici, coprire la propria flotta dai siluranti e bombardieri avversi, individuare le navi della flotta nemica e affondarne il più possibile. Sono  navi enormi, lentissime, dotate solo di protezione antiaerea e di piccoli cannoni per proteggersi dalle coraggiose cacciatorpediniere che osano avvicinarsi. Data la sua stazza e la sua lentezza, una portaerei non dovrebbe mai farsi spottare. La Lexington è un esempio di portaerei USA.

WoWs Lexington

WOWS offre diverse modalità di gioco:

  • Battaglie in co-op (giocatori online contro bots, massimo 8 vs 8).
  • Battaglie casuali (giocatori online contro giocatori online, massimo 12 vs 12).
  • Battaglie di clan (clan contro clan, 7 vs 7, sono battaglie disponibili solo in determinati periodi e giocabili dai giocatori che appartengono ad un clan).
  • Battaglie classificate (simili alla battaglie di clan, sono anche’esse giocabili solo in alcuni periodi ma non è necessario appartenere in un clan, danno la possibilità di raggiungere dei piazzamenti che vanno dal 20° all’1° posto con lo scopo di vincere premi e una forte dose di autostima).
  • Battaglie d’allenamento (contro bots o altri giocatori online ma senza la possibilità di accumulare crediti e esperienza, massimo 12 vs 12, ideale per delle sessioni di allenamento con il proprio clan).

e diverse modalità di battaglia:

  • Dominio.
  • Standard.
  • Epicentro.

Ogni battaglia può durare al massimo 20 minuti e il gioco attraverso il matchmaking (il processo che genera la composizione delle due flotte avverse) provvederà ad opporre navi dello stesso livello (con un massimo di due livelli sopra) e della stessa classe. Ad esempio, scegliendo una nave di livello 7 si potrebbero incontrare navi di livello 5 o di livello 9 e le classi di nave (cacciatorpediniere, incrociatore, ecc ) saranno le stesse per entrambe le squadre, ad esempio 2 cacciatorpediniere, 3 incrociatori e 2 corazzate.

Parlando di navi non si può non parlare del Comandante. Ogni nave infatti per scendere in battaglia deve avere il suo Comandante. Sorvolando sul ben noto Schettino e sulle sue capacità di comando, in WOWS il Comandate e soprattutto le sue abilità (skills) hanno un ruolo determinante nella personalizzazione e nello stile di gioco della nave. Ogni giocatore avrà a disposizione fino a 19 punti (da conquistare giocando e facendo punti esperienza) che potrà spalmare su alcune capacità che andranno a migliorare le caratteristiche della nave stessa.

WoWs skill del capitano

Graficamente WOWS offre ottimi dettagli delle navi e dell’acqua, leggermente meno dell’ambiente circostante rappresentato dalle isole, ottimi gli effetti degli spari, degli incendi sul ponte, dei danni ricevuti allo scafo e alla chiglia. Di buon livello anche gli effetti sonori di cui il vostro servitore è particolarmente amante: il rumore della sala macchina e delle torrette che girano danno veramente una sensazione di realismo al gioco. I requisiti hardware e software consigliati dal produttore sono :

  • Sistema Operativo: Windows 7 64-bit o superiore
  • Processore (CPU): Intel Core i5 3ª gen “Ivy Bridge” (Intel Core i5-3570), AMD Six-core 3.5 GHz (AMD FX 6300)
  • Memoria (RAM): 4 GB o superiore
  • Scheda video (GPU): Nvidia GeForce GTX 550 Ti, AMD Radeon R7 250x, GeForce GTX 560M
  • Risoluzione consigliata: 1920 x 1080
  • Memoria video: 1024 MB
  • Scheda audio: Compatibile con DirectX 9.0c
  • Spazio libero sul disco: 42 GB (28 GB Steam / Windows 10)
  • Velocità di connessione a Internet: 1024 Kbps o superiore

Il computer con il quale il vostro redattore ha testato il gioco è il seguente:

  • Sistema Operativo: Windows 10 64-bit
  • Processore (CPU): Intel Core i5-6600K
  • Scheda Madre : MSI Z150 Gaming M7
  • Memoria (RAM): 8 GB DDR4 3000Mhz
  • Scheda video (GPU): MSI GTX 1060 GamingX 6 GB
  • SSD: Samsung 960 Evo 500GB

Bisogna sottolineare che di default il gioco è bloccato per raggiungere al massimo 75 fps questo per garantire le migliori prestazioni anche ai computer meno prestazionali e per evitare eccessivi picchi di cambiamento di fps che potrebbero causare leggeri problemi di immagine. Per chi volesse superare i 75 fps dovrà modificare il file di configurazione o usare delle mods (in seguito scriverò un articolo su questo soggetto ).

Sappiate comunque che con la configurazione di test sopra citata, risoluzione in Full HD e con i dettagli al massimo si ottengono tra i 130 e i 170 fps (è stato dunque tolto il blocco dei 75 fps). Il gioco è stato provato anche su un portatile da lavoro, un i7-3667U con 8GB di ram DDR4 e con scheda video integrata alla cpu (Intel HD 4000) e i risultati sono stati poco convincenti: anche impostando tutti i dettagli al minimo e diminuendo la risoluzione abbiamo ottenuto massimo 23 fps (non stabili). Ancora una volto sottolineo dunque come l’uso di un chipset video integrato non è la migliore soluzione per un computer da gioco, anche sporadico.

Ritorniamo adesso sulla questione dell’account Premium e delle navi Premium. Vi dicevo che il gioco è gratuito e dopo la creazione dell’account e il download potete cominciare a navigare verso nuovi mari.  L’account premium può essere acquistato a tempo: 1, 3, 7, 14, 30, 90, 180 e 360 giorni. Quale è il vantaggio di giocare con un account premium? Semplicemente si acquisiscono più crediti, più XP (esperienza di gioco ) e più esperienza capitano del 50% in più rispetto a un account standard. Questo vi permetterà di avanzare nel gioco (in termini di sbloccare le navi di livello successivo, migliorare le performance del capitano e guadagnare più crediti ) molto più velocemente rispetto ad un account non Premium.

Wows account premium a tempo

Le navi Premium invece sono navi che non è possibile sbloccare ma solo acquistare dal gioco tramite i dobloni (la moneta del gioco) o tramite l’internet shop. Il possesso di una nave Premium non implica per forza l’avere una nave maggiormente ”più forte”  rispetto ad una standard, anzi la scelta dell’acquisto di una nave premium andrebbe fatta con ponderazione. Ci sono casi in cui ad oggi comunque alcune navi premium sono nettamente più prestazionali rispetto a quelle non premium. È il caso ad esempio delle portaerei che se confrontate soprattutto alle portaerei americane ”non premium” offrono veramente un netto vantaggio prestazionale rispetto a queste ultime. Di conseguenza è mio parere che, se amate giocare con le portaerei o scegliete di sbloccare la linea giapponese o meglio acquistare una portaerei premium.

WoWs alcune navi Premium

Essendo il sottoscritto un ”gamer”, voglio inoltre toccare un soggetto che pochi fanno, quello delle cheats e dei cheaters. Sto parlando cioè di ”imbrogli” e degli ”imbroglioni”. A volte spesso alcuni server di gioco di alcuni giochi sono pieni di furbetti che si divertono a giocare usando trucchi e imbrogli vari facendo passare la voglia ai più onesti giocatori (la maggior parte). Non posso affermare che WoWs sia al 100% coperto da questi ‘‘giocatori farabutti” ma posso dire che la cosa non è molto diffusa e che gli intenti della Wargaming sono comunque quelli di limitare il fenomeno. I loro server infatti sono controllati da un sistema ”anti cheating” alla continua ricerca di giocatori che usano ”modifiche illegali”.

Se siete interessati ad entrare nel divertente mondo delle guerra tra navi, WoWs è scaricabile da qui. In alternativa se volete potete usare il seguente link referall che vi darà la possibilità di guadagnare due navi premium, una di livello 2 e l’altra di  livello 5, e a me qualche credito di gioco 😉 (insomma ci guadagniamo tutti).

RASSEGNA PANORAMICA
Qualità grafica
Qualità audio
Giocabilità
Longevità
Articolo precedenteE-Sports… la nuova industria che sforna MILIONI di utili!
Articolo successivoRage 2… dalla polvere è tornato!

1 commento

Comments are closed.